<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

I test diagnostici di screening della medicina riproduttiva

I test diagnostici di screening della medicina riproduttiva

Rimanere incinta e portare avanti una gravidanza è un sogno che si avvera, un progetto di vita che prende forma e riempie il cuore di future mamme e di potenziali papà. Ma non sempre va in porto, o per problemi di infertilità (spesso definiti “sine causa”, ovvero senza una vera causa diagnosticata) o a causa di patologie di cui sono affetti la donna o l’uomo. O, più raramente, entrambe le problematiche. E in ogni caso, anche laddove non ci fossero problemi apparenti, prima e durante il meraviglioso cammino della maternità - soprattutto se l’età della donna e dell’uomo è elevata (dai 35 anni in su per lei, sopra i 50 per lui) -, è fondamentale sottoporsi agli SCREENING della MEDICINA RIPRODUTTIVA, indicati e raccomandati dalle linee guida ministeriali.

Una serie di test ed esami preliminari, consigliati dal medico già nel primo colloquio di consulenza di coppia, dai quali si dovrebbero ricevete tutte le informazioni utili a garantire la salute del bambino in programma. In alcuni casi particolari, poi, alla coppia (o alla donna, o all’uomo) viene consigliato di ricorrere a esami specifici di laboratorio che approfondiscano meglio la loro salute in questa fase in cui desiderano diventare genitori e che consentono allo specialista di studiare a fondo sia gli spermatozoi che le cellule uovo nella loro costituzione cromosomica. Ma anche le patologie di cui possono essere portatori e che, in diversi casi, ostacolano il concepimento o determinano gli aborti. Ecco, di seguito, i test e gli esami più di routine.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Sindrome premestruale Mestruazioni Natura test diagnostici