<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Sifilide e gravidanze a rischio

Sifilide e gravidanze a rischio

La sifilide o lue, malattia a prevalente trasmissione sessuale, se contratta in gravidanza può danneggiare pesantemente e irrimediabilmente il bambino. Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l’infezione si sta diffondendo con rinnovata prepotenza in Europa, in tutte le fasce sociali, a prescindere dall’etnia e dalle condizioni economiche della popolazione. La malattia, in calo a partire dalla Seconda Guerra Mondiale, negli ultimi decenni ha infatti registrato un incremento significativo nei paesi dell’Est. In tutto il mondo, colpisce circa 12 milioni di persone. Molte le donne in gravidanza che si accorgono di averla contratta e che quindi mettono in serio repentaglio la salute del proprio bambino. L’infezione in gravidanza può comportare gravi danni fetali per la possibilità di trasmissione verticale. La sifilide primaria non trattata comporta, infatti, un rischio di trasmissione fetale del 70-100%, con possibile morte endouterina fetale fino a 1/3 dei casi.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Sindrome premestruale Mestruazioni Natura sterilità secondaria infezioni sifilide

Sifilide e gravidanza

Sifilide e gravidanza

Ciao ragazze, mi chiamo Carmela (non è il mio vero nome ma è quello che uso per non farmi riconoscere), ho 24 anni e da quando ne ho 18 ho rapporti continui e non protetti con uomini di tutte le età e di tutte le razze. Purtroppo, ho sempre sottovalutato i problemi legati alla mia salute sessuale fino a quando, haimé, già incinta di tre mesi del mio primo bambino, ho scoperto di avere la sifilide. Mi è caduto il mondo addosso e ho capito quanto sia stato sbagliato il mio atteggiamento nei confronti di me stessa e della vita. Sono pentita, rischio di trasmettere l’infezione al mio piccolino o, peggio, di perderlo. Non me lo perdonerei mai e poi mai. Sono davvero disperata e vorrei condividere questa storia affinché nessuna di voi possa commettere i miei stessi errori.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Sindrome premestruale Mestruazioni Natura sterilità secondaria infezioni sifilide