<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Maruska, la sensazione di vita spenta dall’aborto. Poi il dramma, la disperazione. Infine la voglia di tornare a sognare.

Maruska, la sensazione di vita spenta dall’aborto. Poi il dramma, la disperazione. Infine la voglia di tornare a sognare.

Maruska, tre mesi di gestazione e tanta speranza. Sulla pelle la sensazione bella della vita che continua, dentro la certezza di un piccolo essere che cresce e che ti rende fiera. E’ tuo figlio, il tuo amore immenso. La tua creazione più riuscita, il tuo successo. Il tuo tutto. L’infinito.

Maruska, 33 anni appena compiuti, ha trascorso giorni guardando vetrine colorate di rosa, immaginando la sua bambina, quella che sarebbe arrivata a distanza di pochi mesi. Tutto perfetto. Tutto incredibile, un sogno. Tre mesi di amore puro, incondizionato. Unico. Quello che lega una madre a un figlio. Poi il dolore, dentro e fuori. Atroce, devastante. Dirompente. E sangue, troppo sangue per essere normale.

I timori all’improvviso diventano realtà: tutto finito, tutto esaurito in quelle gocce di liquido rosso raccapricciante. Il cuore delicato di Margherita ha smesso di battere, dopo aver lungamente lottato contro la sorte. La disperazione prende il sopravvento e fa precipitare Maruska in una depressione alienante. Dalla quale è difficile rialzarsi.

Ma dopo anni di cure e interminabili psicoterapie la giovane donna si racconta, attraverso il nostro blog, per dare coraggio a chi, come lei, è costretta a subire il dramma dell’aborto.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Aborto Sindrome premestruale Mestruazioni

Marta: dall'endometriosi alla sterilità senza causa, il dramma di una gravidanza che non arriva

Marta: dall'endometriosi alla sterilità senza causa, il dramma di una gravidanza che non arriva.

Oggi pubblichiamo la testimonianza di Marta (ci ha chiesto di rimanere nell'anonimato, anche se desidera condividere la sua esperienza nel nostro blog, rispondendo a Stefania che ci ha scritto la scorsa settimana), una ragazza che non ha ancora coronato il suo desiderio di diventare madre e che ha sofferto a lungo - e continua a soffrire - prima a causa dell'endometriosi (poi operata) e di una gravidanza che nonostante il tempo e le cure non arriva.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Aborto Endometriosi

Stefania, dal dramma dell'aborto alla gravidanza sofferta e a lungo cercata. Il coraggio di una madre

Stefania, dal dramma dell'aborto alla gravidanza sofferta e a lungo cercata. Il coraggio di una madre

Oggi - ringraziandola - pubblichiamo la bellissima testimonianza di Stefania, una ragazza diventata donna con il desiderio, costante e profondo, di essere madre. Fino a diventarlo, dopo anni di inseminazioni al limite della sopportazione e grandi sofferenze fisiche e psicologiche, senza mai capire il perché di gravidanze (naturali e indotte) mancate e aborti (devastanti) subiti.
Così ha deciso di affidarsi a I-VITAE (al suo test e successivo programma) per capire le ragioni di gravidanze mancate a aborti subiti e continuare a inseguire il desiderio di avere il suo secondo bambino.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Aborto

Francesca, dall'aborto alla depressione

Francesca, dall'aborto alla depressione

Francesca, (il dolore dell'aborto vissuto due volte), ci ha scritto in risposta alla bellissima testimonianza di Pamela, pubblicata la scorsa settimana sul blog di I-VITAE. Un modo di condividere un'esperienza pesante e provare a superarla.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Aborto

Il dolore dell'aborto: la storia di Pamela.

Il dolore dell'aborto: la storia di Pamela.

Salve, sono Pamela, ho 34 anni e il ricordo di un aborto che non mi fa vivere.

Sono passati sei anni ma il dolore non si attenua. Mi sembra ieri, quando sa un test “fai da te” e da una doppia riga colorata ho saputo di essere incinta. Mamma, io mamma! Proprio io, finalmente. Non si sembrava vero. Davvero impossibile.
Non cercavamo quel bambino io e il mio compagno, ma stava arrivando. Solo quattro mesi di convivenza e diventavamo genitori. Una nuova esperienza, alla quale mi sono abituata velocemente.

Argomenti: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Aborto