<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Sistema immunitario, grande protagonista in gravidanza

Sistema immunitario, grande protagonista in gravidanza

Affinché avvenga il piccolo grande miracolo della vita e quindi del concepimento, è necessario l’intervento di numerosi fattori che lo rendano possibile. Alcuni sono oramai noti, mentre altri come il sistema immunitario ed il suo ruolo nell’annidamento embrionale, sono ancora in fase di studio e di ricerca.
Ne parliamo con il dottor Renato Colognato, biologo genetista che da anni si occupa di Medicina Riproduttiva (è nel team, altamente professionale, di I-VITAE).

Dottor Renato Colognato, Direttore Scientifico di I-VITAE

Dottore, se il sistema immunitario protegge il corpo da infezioni, malattie e corpi estranei, in che modo interviene nel successo della gravidanza?

“Quando il corpo umano entra in contatto con un’infezione che ha già avuto in precedenza, può rispondere in modo veloce e coordinato per difendersi. Questo avviene perché ha una memoria ed è in grado di ricordare e individuare eventuali molecole pericolose e i batteri.

Se applichiamo questo ragionamento alla gravidanza, bisogna tener presente che l’embrione è un insieme di cellule che il sistema immunitario della madre deve identificare in modo adeguato per permettere che si annidi. Questo dimostra il ruolo importante del sistema immunitario nella fase di annidamento dell’embrione, assieme ad altri numerosi fattori”.

Come può essere controllato il sistema immunitario?

“Controllare il sistema immunitario? In realtà è lui che controlla noi. E’ il nostro efficientissimo sistema di difesa e, appunto, di controllo da tutto ciò che ci circonda. Se invece consideriamo il fatto di poter controllare come il sistema immunitario può influire sulla nostra condizione fisiologica, allora l’unico modo è quello di prestare attenzione a come interagiamo con l’ambiente esterno”.

Ci sono campanelli d’allarme che indicano il cattivo funzionamento del sistema immunitario?

“Di campanelli d’allarme ce ne sono sicuramente ma sono molto difficili da identificare. Per esempio, nelle situazioni croniche nelle quali, in qualche modo, il nostro organismo si è abituato a sensazioni che sembrano normali ma che in realtà sono veri e propri sintomi (campanelli d’allarme). Mi riferisco a certe condizione croniche, come quelle legate al sistema gastroenterico che scatenano risposte alterate a carico del sistema immunitario”.

Parliamo di donne ma possiamo includere anche gli uomini?

“Quando si parla di sistema immunitario, ovviamente, non si fa differenza, su quelle che sono le sue funzioni fisiologiche e cellulari, tra uomini e donne. Il discorso cambia se vogliamo correlare il sistema immunitario alla medicina riproduttiva, dove la relazione con le problematiche legate al concepimento sono di appannaggio del sistema immunitario femminile.

Una potenziale relazione tra il sistema immunitario degli uomini, le problematiche legate alla Medicina Riproduttiva e la presenza di un elevato carico ossidativo (Stato Ossidativo Totale), che può in modo indiretto andare ad influenzare alcuni parametri del liquido seminale”.

Quale percentuale di insuccesso può esserci se il sistema immunitario è compromesso?

“Questa è una domanda alla quale, ad oggi, è difficile rispondere con dati certi. Ovvio è che in tutte quelle condizioni in cui l’immunità è la chiave per “aprire” un percorso, avere un sistema immunitario compromesso gioca un ruolo fondamentale nell’insuccesso”.

In quale modo possiamo far sì che la gravidanza vada a buon fine?

“Se rimaniamo nell’ambito del sistema immunitario e teniamo presente che è il nostro sistema di difesa verso gli “insulti” che ci aggrediscono dall’esterno, e sappiamo come questo possa, qualora in uno stato alterno (non fisiologico) decrementare la probabilità di ottenere una gravidanza, allora il miglior modo per far si che la gravidanza vada a buon fine e mantenere il nostro sistema immunitario “pulito”, aiutandolo a depurarsi da tutte le sostanze tossiche che ingeriamo, volontariamente ed involontariamente e limitando, quanto possibile, tutte quelle condizioni di stress biologico o psicologico”.

Consigli per le coppie che desiderano diventare genitori

Assecondare il proprio corpo in maniera naturale e controllarsi prima di iniziare il percorso di una gravidanza è doveroso. Sia per la donna che per l’uomo. Proprio per venire incontro alle esigenze delle coppie che vogliono diventare genitori e soprattutto di quelle che desiderano farlo in maniera naturale, anche dopo mesi o anni di tentativi andati a vuoto, è stato messo a punto da I-Vitae un test per verificare il funzionamento del sistema immunitario.

Per noi sarà un piacere rispondere a tutte le domande delle lettrici del nostro blog. Seguiteci, visitate il nostro sito, per conoscerci e saperne più sul nostro test IMMUNOX, che aiuta a comprendere se il sistema immunitario è in equilibrio e se la gravidanza ha tutte le condizioni giuste per poter essere affrontata.

 

Federica Cappelletti
Giornalista Medico Scientifica
Editor in Chief

Topics: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Renato Colognato Essere donne Essere madri Gravidanza