<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Marta: dall'endometriosi alla sterilità senza causa, il dramma di una gravidanza che non arriva

Marta: dall'endometriosi alla sterilità senza causa, il dramma di una gravidanza che non arriva.

Oggi pubblichiamo la testimonianza di Marta (ci ha chiesto di rimanere nell'anonimato, anche se desidera condividere la sua esperienza nel nostro blog, rispondendo a Stefania che ci ha scritto la scorsa settimana), una ragazza che non ha ancora coronato il suo desiderio di diventare madre e che ha sofferto a lungo - e continua a soffrire - prima a causa dell'endometriosi (poi operata) e di una gravidanza che nonostante il tempo e le cure non arriva.

la_storia_di_Marta_BLOG.png

Ciao Stefania,
mi chiamo Marta e anche io, come te, ho avuto e ho problemi ad avere figli. Non ho vissuto il dramma di un aborto, questo no, ma ho avuto il mio bel da fare prima con l’endometriosi e poi, dopo averla lungamente curata e operata, con gravidanze che non arrivavano (e non arrivano). Un delirio!

Il mio lungo cammino in cerca di un cucciolo, da tenere stretto fra le braccia, è cominciato dieci anni fa. Avevo appena 23 anni e tanta voglia di diventare mamma. Anche mia madre mi aveva avuto presto e mi piaceva l’idea di essere una madre giovane. Per mia fortuna condividevo questo desiderio con il mio compagno, oggi marito, Antonello. Anche lui desiderava essere un giovane padre. Ma niente, i mesi trascorrevano veloci e con l’impazienza di diventare genitori ma mai nessun segnale di concepimento. Ci siamo regalati anche tanti momenti intimi, vacanze ovunque, relax, senza però ottenere nessun risultato evidente.

Dopo il primo anno eravamo già disperati e ci siamo rivolti a un ginecologo molto importante per capire cosa ci stava succedendo. Volevamo essere mamma e papà a tutti i costi, ma in noi qualcosa non funzionava. E i sensi di colpa ci facevano sentire impotenti e ci misero addirittura uno contro l’altro.

Poi abbiamo scoperto che ad avere dei problemi ero io. Un verdetto disarmante: l’endometriosi, infatti, confermata dai test e dalla laparoscopia, mi avrebbe potuto rendere definitivamente sterile. Un dramma, nel dramma. Mi è crollato il mondo addosso, ho litigato pesantemente con Antonello. Lui se n'è andato per qualche settimana da casa. Poi è tornato e ha preso la situazione in mano. Ha provato a farmi curare e poi mi ha portato a operare in un ospedale organizzatissimo sui problemi della fertilità.

Nel frattempo sono passati altri tre anni e io non sono ancora mamma. Io e Antonello abbiamo riprovato, quasi da subito dopo l'intervento, a cercare questo anelato bambino. Però niente, non è arrivato comunque. E la disperazione è alle stelle. Abbiamo anche girato tutta Italia in cerca di una spiegazione a questa mia “infertilità senza causa”, ma nessuno sa darci spiegazioni. Gli esami generali sono buoni, apparentemente la situazione sembra tornata alla normalità, ma io non riesco a rimanere incinta.

E’ trascorso tanto tempo dalla mia "guarigione" e non è accaduto ancora nulla. Sono stanca e disillusa. Mi sono chiusa in me stessa, non ho voglia di frequentare nessuno, ma nelle scorse settimane, dopo aver letto, per puro caso, il blog di I-VITAE e le bellissime testimonianze di molte ragazze, mi si è aperta una finestra di speranza: e perché no!… mi sono detta…, magari il mio problema sta proprio nel sistema immunitario. Ed eccomi qua, a scrivervi. A chiedervi aiuto, a ringraziare Stefania e tutte le altre ragazze per il prezioso contributo dato con il loro racconto. Prenderò anche io contatti per il test e vi farò sapere come procederà il mio viaggio.

Un caro saluto,

 Marta

 

Federica Cappelletti
Giornalista Medico Scientifica
Editor in Chief

Topics: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Aborto Endometriosi