<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Intimità di coppia e principi attivi naturali per aiutare la feritilità

Intimità di coppia e principi attivi naturali per aiutare la feritilità

Un processo naturale e solitamente spontaneo come la gravidanza può essere messo a dura prova, escludendo impedimenti prettamente fisici, anche dall’impossibilità di assecondare i nostri ritmi naturali, il nostro orologio biologico, i nostri bisogni psicofisici.

Tralasciando, tra le cose prioritarie, di controllare che il nostro sistema immunitario funzioni bene e sia capace di renderci feconde (prima) e capaci di portare a termine una gravidanza (poi). Così, in un mondo che va fin troppo di corsa e che non ha tempo nemmeno per i rapporti, è sempre più complicato assecondare i “bisogni” e le “esigenze” reali della coppia.

E l’obiettivo diventa, quasi per tutti, riuscire a “incastrare” - tra i vari impegni quotidiani - un po’ di intimità, per progettare un evento importante come il concepimento. Che, invece, dovrebbe essere cercato e favorito in maniera assolutamente naturale, ritagliandosi momenti di relax esclusivo, spazi di intimità e pacchetti benessere (passeggiate all’aria aperta, bagni, coccole e massaggi).

Perché un figlio deve perentoriamente essere il frutto della familiarità e dell’amore, o quantomeno della complicità, tra due persone. Da non sottovalutare il sistema immunitario, responsabile del successo e dell’insuccesso di molte gravidanze.

natura_BLOG.png

(Controlla il tuo sistema immunitario. E’ troppo importante per la tua vita e per mettere al mondo una univa vita). Il sistema immunitario è fondamentale sia dal punto di vista fisiologico che clinico per chi è in cerca di un bambino. Fin troppo trascurato, oggi è possibile analizzarne alcun marcatori e “valutarlo” nel suo insieme grazie al nuovo test di I-VITAE, capendo se siamo immunologicamente pronte per una gravidanza. E, soprattutto, se saremo in grado di portare a termine una gravidanza).

Depura il tuo fisico e la tua mente, solo così potrai concepire

Oltre a ritrovare il proprio ritmo psicofisico e la propria intimità, è comunque indispensabile “ossigenare” il corpo, ripulendolo dalle tossine fisiche e mentali che possono rendere difficile la fecondazione e la crescita di una nuova vita. E per facilitare la fertilità femminile, è spesso utile fare ricorso a sostanze naturali dalle proprietà stimolanti. Altre sostanze possono addirittura essere utilizzate per attenuare i sintomi premestruali. Tra queste, in cima alla lista, c’è la curcuma. Ottima alleata per chi nei giorni del ciclo soffre di ansia, depressione, gonfiore di pancia, sensazione di stanchezza, cambi repentini di umore, cefalee.

Cosa fa la curcuma?

Dal punto di vista dei rimedi al 100% naturali, da tenere sicuramente in considerazione è la curcuma: antiossidante dalle proprietà scientificamente accertate in qualunque occasione, che tra le altre cose aiuta ad attenuare i disturbi della mestruazione (NOFLAMOX di I-VITAE, un integratore a base di curcuma). Va comunque assolutamente sottolineato che da sola la Curcuma ha un basso grado di assorbimento a livello intestinale e solo quando ben bilanciata che altre sostanze è in grado di espletare la sua funzione.

Per la fertilità femminile

Per favorire la fertilità femminile, e di conseguenza il concepimento, le cellule del nostro corpo devono essere ripulite ed efficienti. Troppe sostanze chimiche presenti negli alimenti (pesticidi, conservanti e coloranti, distruttori endocrini, metalli pesanti) possono infatti inquinare i nostri tessuti e determinare un significativo aumento dello stress ossidativo (una produzione eccessiva di radicali liberi), causa che ostacola la naturale fertilità femminile e maschile.

La glicemia deve essere tenuta bassa: aiutati con la cannella

E’ fondamentale mantenere bassi i livelli di glicemia: pochi zuccheri nel sangue aumentano infatti le possibilità di ottenere una gravidanza. Per questo, se stai cercando di restare incinta, cerca di limitare al minimo il consumo di dolci industriali e zuccheri raffinati. Usa piuttosto la cannella, che favorisce la stabilità dei livelli glicemici: si trova in commercio anche sotto forma d’integratore.

I grassi buoni aumentano la fertilità: limita la carne e mangia più pesce

Per aiutare la fertilità femminile è utile anche limitare il consumo di carni rosse a 1-2 volte la settimana, mentre può essere consumato in grandi quantità il pesce, in particolare quello azzurro. Ottime le alici. Poco indicati i crostacei. Un buon apporto di acidi grassi essenziali Omega 3 e 6, che abbondano nei prodotti ittici, favorisce l’equilibrio ormonale. In alternativa al pesce, si possono assumere Omega 3 e 6 in perle. Una fonte vegetale è garantita dall’olio di enotera, dai preparati a basi di alghe e dall’olio di semi di borragine.

Raccomandato l’acido folico, presente negli ortaggi verdi

Nella prospettiva di una gravidanza è importante l’acido folico, che ha la funzione di proteggere le cellule in evoluzione e il feto nei primissimi giorni subito dopo il concepimento. L’acido folico è essenziale per la sintesi del DNA, delle proteine, per la formazione dell’emoglobina e per la corretta crescita dell’embrione. Si trova nelle verdure a foglia verde: spinaci, broccoli, rucola, nei legumi e nei cereali integrali. Può essere assunto in capsule per cicli lunghi, anche di 6 mesi (un compressa ogni mattina prima di colazione) e continuare poi per tutta la gestazione.

Tre piante per stimolate follicoli e spermatozoi

Un sostegno naturale importante, nella fase di ricerca di una gravidanza, viene da tre piante: la maca, tipica delle Ande peruviane, sopra i quattromila metri, la dracontium loretense e il camu-camu, che arrivano dall’Amazzonia. Gli estratti di queste piante rinforzano gli spermatozoi maschili e ne aumentano il potere fecondante. Nella donna, stimolano i follicoli a produrre ovociti maturi. Naturalmente, le piante da sole quando c'è una patologia o un problema più serio non bastano.

Prima di ogni “trattamento” pre-gravidanza, benché naturale, va comunque sentito il proprio ginecologo o medico di riferimento. Anche lo staff di I-VITAE, nella persona del dottor Renato Colognato, sarà a vostra disposizione per conoscere la strada per una gravidanza naturale.

 

Federica Cappelletti
Giornalista Medico Scientifica
Editor in Chief

 

Topics: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Sistema Immunitario Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Sindrome premestruale Mestruazioni Natura