<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Concepimento e problemi di salute

Concepimento e problemi di salute

La storia di Francesca è la quotidianità di tante altre donne che, costrette dalla frenesia della vita lavorativa e privata, trascurano la propria salute fino al giorno in cui, ahimè, i fastidi provocati da quel “qualcosa” che non funziona nel proprio organismo diventano insopportabili. E una cistite irrisolvibile si trasforma nello spettro giornaliero che toglie sonno e allontana sicurezze. Che “ti impedisce di condurre un’esistenza normale”, che “ti rende impossibile anche le cose più semplici”, che “ti fa venire in testa anche pensieri poco sani”. Che “ti allontana anche il sogno di una gravidanza, di un figlio" ma, peggio ancora, “di un rapporto di coppia”.

I-Vitae

Così Francesca ci ha contattati e insieme a lei stiamo cercando di indagare questo problema, solo apparentemente insignificante.

Francesca, tutto è cominciato con dolori addominali. E sembrava una banalità…

“Tutto è cominciato con un semplice fastidio nella parte bassa del ventre, ma settimana dopo settimana quel fastidio insignificante si è impossessato della mia esistenza. Credetemi, ha stravolto le mie giornate, ha condannato la mia vita di coppia. Non ne posso più, dolore e rinunce”.

E’ un fastidio che, appunto, non ti abbandona mai?

“Proprio così. E’ un dolore che mi tormenta, giorno e notte. Ho provato di tutto, dalle cure più semplici agli antibiotici più forti. Che mi hanno indebolita, togliendomi l’energia per affrontare le giornate. Ma nulla. Non passa. E sono davvero disperata! Perché questa situazione compromette la mia tranquillità, la mia vita quotidiana e magari può avere effetti sulla mia fertilità. Come posso immaginare un figlio in queste condizioni?”.

Partiamo dal fatto che la cistite è un’infiammazione della parete vescicale, frequentemente provocata da un’infezione che colpisce le vie urinarie, molto frequente nelle donne. E a volte la sua risoluzione è lunga e fastidiosa. Però, nella maggioranza dei casi, non incide sulla fertilità. Ma va risolta.

“Sicuramente è il mio caso. E’ un’infezione, per questo mi stanno sottoponendo a decine di controlli medici… ”.

Spesso dipende da escherichia coli…

“Credo sia proprio così, ma nonostante le cure non riesco a uscire da questo incubo. E non so nemmeno di cosa si tratta, che tipo di infezione sia… ”.

Escherichia coli è un batterio presente nell’intestino di molte specie di mammiferi, fra cui l’uomo, e fa parte della normale flora batterica intestinale.

“E provoca questo tipo di disturbi… ”.

Solitamente non crea alcun danno e contribuisce ai processi di digestione degli alimenti. Ma se l’equilibrio si spezza, Escherichia Coli può diventare causa di diverse malattie e alcuni ceppi, detti uropatogeni, possono provocare infezioni delle vie urinarie.

“E i problemi che crea questo batterio sono sempre evidenti… o possono essere latenti e silenti… ”.

Il più comune è la cistite (cioè un’infezione della vescica) ed è evidente e sintomatico, come nel tuo caso. La presenza di batteri, tuttavia, può essere anche del tutto asintomatica o, più raramente, andare a coinvolgere altri organi come il rene o la protesta.

“Ma quali sono le cure più adatte… Quale trattamento riuscirà a ridarmi la vita e la pace con il mio compagno. E magari iniziare a progettare una vita insieme e un bambino tutto nostro. Ho 38 anni, sarebbe anche ora… ”.

La cura, che deve essere valutata in base al quadro clinico del paziente, si basa essenzialmente sulla somministrazione di antibiotici attivi nelle urine. Nel tuo caso, comunque, va capita bene la causa e trovato il farmaco giusto.

“Vi aggiornerò, grazie della condivisione. Con voi mi sento meno sola… ”.

 

Federica Cappelletti
Giornalista Medico Scientifica
Editor in Chief

 

Topics: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Sindrome premestruale Mestruazioni Natura istinto materno