<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Cardiopatia e gravidanza

Cardiopatia e gravidanza

Hello, sono Mariapia, ho 33 anni, vivo a Macerata e sono cardiopatica da sempre. Vorrei provare ad avere un bambino con il mio fidanzato ma ho paura per la mia salute e soprattutto per la salute di un mio eventuale figlio. Perché, a quanto so, certe patologie possono essere ereditarie. E la disperazione mi assale quando immagino la mia vita da malata proiettata su quella di un piccolo e innocente “esserino". Allora mi convinco che, forse, è meglio lasciare perdere tutto, fare a meno di diventare madre, seppellire i miei desideri, cercare di essere realista.

I-Vitae

Così ho deciso di condividere, nel vostro bellissimo blog, la mia personalissima storia di donna. Per conoscere il vostro pensiero, per cercare una parola di conforto e, chissà, magari per aiutare qualcun’altra che come me è in crisi per dei problemi di salute che minano la serenità quotidiana e condizionano le scelte di vita.

Ciao Mariapia, grazie di averci scelto. Faremo del nostro meglio per ascoltarti e rispondere alla tua lettera. E aiutarti a capire…

“Il mio dubbio, è sapere se potrò avere o meno bambini… Avendo, appunto, problemi di cuore“

Certamente, la donna cardiopatica non deve astenersi dal fare figli, ma ciò potrà realizzarsi dopo un’accurata diagnosi e dopo aver pianificato con i medici la gravidanza, ovvero, senza nessuna improvvisazione.

“Avevo già in mente di parlare con il mio ginecologo e farmi prescrivere tutta una serie di esami specifici, per mettermi al sicuro da eventuali problemi legati alla mia situazione“.

Giusto! Anche perché, ogni cambiamento della donna in stato di gravidanza, rappresenta un sovraccarico di lavoro per un cuore che di fatto non sta in perfetta forma.

“Ciò significa che il cuore lavora maggiormente quando si è in attesa???”…

In una eventuale gravidanza, secondo gli esperti, la frequenza cardiaca aumenta dal 10 al 15% in più. Situazione da tenere assolutamente sotto controllo…

“Ma esistono indicazioni di massima per una gravida?”.

Le indicazioni che si possono dare in gravidanza alle donne cardiopatiche sono di limitare l’aumento di peso, di evitare l’anemia ed una eccessiva ritenzione di liquidi che richiedono maggiori sforzi al cuore. Così come sarà utile limitare al massimo gli sforzi, anche quelli domestici.

“Sforzi da evitare, questo mi è stato detto dal mio dottore… “.

Oltre al fatto che è corretto abolire fumo e alcol, così come, per la donna impegnata in un’attività professionale, non sarebbe male se vi si astenesse durante tutta la gravidanza.

“Sono tutte indicazioni che terrò in considerazione. Parto subito dalla pianificazione degli esami da fare. Poi mi atterrò, passo passo, a tutti i consigli e alle raccomandazioni del mio ginecologo. E vi informerò delle novità… ”.

Buona continuazione allora e tienici informate…

 

Federica Cappelletti
Giornalista Medico Scientifica
Editor in Chief

 

Topics: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Prevenzione Essere donne Essere madri Gravidanza Sindrome premestruale Mestruazioni Natura Cardiopatie