<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2156928307866245&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

I benefici dell’attività fisica per chi è in cerca di un bambino

Attività fisica e fertilità

Sei in cerca di un bambino? Sport e vita sana possono essere utili anche per il concepimento, favorendolo.

In alcuni casi, infatti, non basta essere fertili e avere dei rapporti regolari con il proprio partner per raggiungere l’obiettivo della gravidanza. È importante, piuttosto, verificare il proprio stato di salute e intervenire laddove dovessero esserci problematiche o carenze: dal sistema immunitario (che può essere compromesso, vedi l’articolo precedente nel blog di I-Vitae) al sovrappeso (assolutamente da evitare). Nemici, silenti, di molte donne che desiderano diventare madri, ma che dopo tentativi andati a vuoto spesso si scoraggiano e iniziano viaggi, a volte allucinanti, alla ricerca del proprio sogno: un figlio.

E’ scientificamente provato che è più facile riuscire a rimanere incinta se non si è in sovrappeso. “Il girovita troppo largo può impedire, o rendere più complicato, l’impianto dell’embrione”, spiegano gli esperti.

camminare aiuta la fertilità

Per realizzare il desiderio di avere un figlio, quindi, si deve necessariamente cambiare stile di vita e prevedere movimento quotidiano: due abitudini che in un primo momento serviranno alle donne, e future mamme, in cerca di una gravidanza (il benessere psico-fisico tornerà utile anche nella fase successiva di gestazione), ma che successivamente avranno il loro peso, assolutamente positivo, nella fase di nascita e crescita del bambino. E’ un regalo che fate a voi stesse e al vostro bambino.

Ciò non significa “sfinirsi” in palestra o fare ore di corsa o in bicicletta. Basta camminare, muoversi in casa o sul posto di lavoro, abbattendo il più possibile la sedentarietà, svolgere i lavori domestici, salire e scendere le scale, ballare. Tutte attività salutari, se unite a una dieta sana. E, soprattutto, bando allo stress.

Ma vediamo, nel dettaglio, le “regole” da rispettare per favorire il concepimento e ottimizzare al meglio la possibilità di rimanere incinta.

1 Fare attività fisica regolare.

Fate di tutto per evitare l’inattività. Anche con piccoli esercizi fai da te, ma senza esagerare con i pesi e con le corse in tempi da record. Basta muoversi: è fondamentale in gravidanza, figuriamoci prima. Una camminata veloce, 30 minuti al giorno, allena i muscoli, il cuore e previene il colesterolo alto. Inoltre, fa bene anche alla vostra psiche, perché rilassa e scarica le tensioni.

2 No assoluto agli sforzi eccessivi.

L’eccessivo allenamento può compromettere la fertilità. Cercate, pertanto, di trovare una via di mezzo che vi faccia sentire bene con voi stesse e che tonifichi il vostro corpo, ma senza esagerare con pilates, corsa, pesi e ore di palestra. Altrimenti otterrete il contrario di ciò che cercavate.

3 Iniziare il prima possibile un’attività sportiva.

Cominciate il prima possibile a praticare attività fisica, con regolarità e impegno. Nella consapevolezza che lo fate per voi e per la vostra futura prole. I benefici dello sport sono chiari a tutti: se state cercando di avere un bambino, non aspettate che vi venga voglia di fare attività seduti sul divano. Alzatevi, senza indugiare, e incominciate il prima possibile a muovervi.

4 Diversificare l’attività.

Per incentivarvi a praticare l’attività sportiva ancora prima di rimanere incinta, soprattutto se siete delle persone che tendono a stancarsi in fretta quando fanno sport, è meglio diversificare ciò che fate. Ad esempio, si potrebbe alternare la corsa (leggera) al nuoto: entrambe attività aerobiche fanno molto bene al fisico e all’umore. Fare attività di gruppo può essere di stimolo, in quanto ci si confronta, si parla, e il tempo trascorre più veloce e leggero.

5 Fare gli addominali, anche in prospettiva del dopo parto.

Se riuscite ad avere una buona struttura addominale prima di rimanere incinta, sicuramente farete meno fatica a recuperare la forma dopo i nove mesi di gestazione. Senza contare che tornerà utile nel momento in cui, con parto naturale, dovrete spingere per l’espulsione del vostro bambino.

6 Dopo gli allenamenti, rilassatevi il più possibile.

Dopo ogni attività, prendetevi del tempo per rilassarvi. Anche lo yoga può tornare utile e aumentare la fertilità. E’ infatti risaputo che stare bene con se stesse e essere serene può aumentare il successo di concepimento.

7 Mai essere ossessionate dal peso. Ascoltatevi e cercate la serenità.

Praticate sport solo perché vi fa star bene e vi piace, evitando di stressare il fisico. Mente e corpo devono trovare il giusto equilibrio e mettersi nella condizione di accogliere una nuova vita.

Conclusione e indicazioni.

L’attività fisica fa sempre bene alla salute, ma diventa fondamentale nelle fasi della vita di una donna che programma una gravidanza.

La medicina tradizionale riconosce senza ombra di dubbio il suo ruolo basilare nelle donne che vogliono diventare madri. Ciò dipende dal fatto che una vita fisicamente attiva induce modificazioni e adattamenti organici che risultano positivi dal punto di vista della funzionalità d'organi ed apparati. Inoltre, fare movimento aiuta a essere positivi e a scaricare ansie e tensioni.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OSM), per attività fisica si intende “qualunque sforzo esercitato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un consumo di energia superiore a quello in condizioni di riposo”. In questa definizione rientrano, quindi, non solo le attività sportive, ma anche semplici movimenti quotidiani come camminare, ballare, fare le scale, andare in bicicletta, giocare, fare giardinaggio e portare a termine lavori domestici quotidiani.

È inoltre provato da studi di settore che la sedentarietà, oltre ad essere un forte fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, il diabete e i tumori, diminuisce la libido e la possibilità di concepire. Quindi, svolgere un’attività fisica regolare è uno degli elementi più importanti per mantenersi in buona salute e progettare una gravidanza. Oltretutto, con la pratica di un’attività fisica regolare il cuore diventa più robusto e resistente alla fatica (doppia, nella fase di gestazione e del parto).

L’attività aerobica aumenta la richiesta di ossigeno da parte del corpo e il carico di lavoro di cuore e polmoni, rendendo la circolazione più efficiente. Un cuore allenato pompa una quantità di sangue maggiore, senza dispendio supplementare di energia: 10 battiti cardiaci in meno al minuto significano 5.256.000 battiti all’anno risparmiati.

Ecco i benefici per chi pratica esercizio fisico in maniera regolare e moderata:

  • aiuta a perdere il sovrappeso;
  • migliora la pressione arteriosa;
  • brucia i grassi e migliora il livello di colesterolo nel sangue;
  • previene e controlla il diabete;
  • scarica lo stress;
  • allontana la voglia di sigaretta.

Per arrivare a 30 minuti di attività al giorno basta:

  • andare al lavoro a piedi o in bicicletta;
  • bandire la macchina per piccoli spostamenti;
  • fare una passeggiata o una corsa (leggera) all’aria aperta;
  • fare le scale invece di prendere l’ascensore;
  • dedicarsi al giardinaggio o ai lavori di casa (non pesanti);
  • andare a ballare o in palestra (seguendo corsi costanti).

Non è mai troppo tardi per cominciare a muoversi e non c’è un livello minimo per avere dei benefici psico-fisici: un po’ di attività è meglio di niente. E i benefici cominciano non appena ci si mette in movimento. Di giorno in giorno è poi possibile aumentare le proprie prestazioni, aumentando il livello della propria attività fisica. Sempre e comunque in maniera graduale. Senza sforzi eccessivi.

I consigli per chi deve cominciare a fare attività fisica:

Se raramente svolgi attività fisica, aumenta il numero di attività giornaliere:

  • fai le scale invece di prendere l’ascensore;
  • sfrutta ogni occasione per camminare: a casa, in giardino, al lavoro;
  • fai stretching quando sei in casa o all’aria aperta.

Se svolgi attività fisica non regolare, cerca di diventare più costante (lo fai per il tuo bene e per quello del tuo bambino):

  • svolgi attività che ti piacciono;
  • pianifica le attività da fare nell’arco della giornata;
  • poniti degli obiettivi e perseguili.

Se fai attività fisica almeno quattro volte a settimana, sei sulla strada giusta: non mollare. E ricorda che il tuo sogno è diventare madre.

Federica Cappelletti
Giornalista Medico Scientifica
Editor in Chief

Topics: Infertilità Gravidanza naturale Innovitas Vitae Subfertilità Fertilità Movimento Attività Fisica Sport Fitness